Lago di Limides (o Limedes)

Peaceful

Continuiamo questa specie di rassegna dei laghi dolomitici. Questa volta vi parlo del piccolo Lago Limedes (potreste trovarlo anche sotto il nome di Limides). Esso si trova nei pressi del Passo Falzarego, sotto il Col Gallina e dietro l’Averau a quota 2171 m. Ho deciso di andarci per un motivo ben preciso: consultando l’ormai indispensabile TPE, ho visto che il sole d’estate tramonta proprio in direzione opposta all’Averau e quindi c’erano molte probabilità che, con la luce giusta, la montagna avesse assunto il tipico colore rosato. Sfruttando poi il suo riflesso sul lago, le possibilità di ottenere una buona foto salivano. In realtà anche un’altra montagna famosa si specchia nelle acque del Limedes: l’imponente Tofana di Rozes. Quindi, meteo permettendo, avrei colto due piccioni con una fava.
Ovviamente quando è stato il momento di partire le previsioni del tempo davano bello tutto il giorno ma con il rischio elevato di temporali violenti, soprattutto in serata. Ma, come spesso accade, meglio non fidarsi troppo: in montagna il tempo può cambiare totalmente nel giro di dieci minuti. Perciò via, partiamo per questo laghetto!

Come arrivare
Arrivare al Lago Limedes è molto semplice e veloce. Si lascia l’auto al parcheggio del Passo Falzarego e da lì, proprio dietro il ristorante, si parte con il sentiero 441. Si attraversano dei prati verdi, insenature di terra, si passa sotto un impianto di risalita (presumo skilift) e si sale leggermente. Il sentiero non è per nulla difficile: è in salita in alcuni tratti, ma non è una salita esageratamente spinta. Dopo circa una ventina di minuti, quando si è sopra un crinale (sulla destra si erge il Col Gallina), si dovrebbe intravedere in basso a sinistra una pozza d’acqua verde. Quello è il lago Limides. Mediante l’apposito sentiero (non numerato ufficialmente, ma sempre 441) si scende di un centinaio di metri attraverso piante di rododendri, arbusti di vario genere, rocce e abeti, fino a raggiungere le sponde del lago. (Carta Tabacco 03)

Descrizione
Il Lago Limides è molto piccolo, quindi non stupitevi se non rimarrete a bocca aperta come nel caso del Lago di Sorapiss. L’acqua, inoltre, è di colore verde e non stacca molto dall’ambiente circostante, verde anch’esso. Dopo un paio di giri intorno al lago si capisce subito il perché di tale colore: il Limides non è alimentato da nessun torrente/ruscello! Secondo me è una gigantesca pozza d’acqua, che raccoglie le piogge d’estate e lo sciogliersi di neve e ghiaccio d’inverno, a meno che non sia alimentato da qualche flusso d’acqua sotterraneo. In ogni caso, più che il lago in se, è bene concentrarsi sui riflessi che esso produce: dalla sponda nord-ovest si scorge l’Averau e tutto il massiccio di rocce e alberi ai suoi piedi, mentre dalla sponda sud-ovest c’è un bel panorama su Lagazuoi Piccolo, Col dei Bos e Tofana di Rozes. Può darsi che ci sia del vento: in tal caso le acque increspate impediscono il riflettersi delle montagne e tale effetto è reso ancora più evidente se il sole è ancora alto in cielo.

Quando andare
Sicuramente d’estate, quando il sole tramonta proprio dietro il Sass di Stria, è un periodo consigliato. Infatti esso illumina sia la Tofana sia l’Averau. Tuttavia ci sono alcuni inconvenienti. Primo: in estate l’afa può causare una perdita di nitidezza e quindi rendere “torbida” l’aria; di conseguenza le foto non verranno sto granché se la giornata è molto calda. Secondo: essendo acqua stagnante, sulla superficie del lago svolazzano milioni di zanzare che, nonostante gli oltre 2100 metri di altitudine, non si fanno scrupoli ad infastidire la gente. D’autunno sarebbe il periodo migliore: gli alberi ingialliscono, le giornate si fanno più fresche e l’aria sicuramente più limpida e poi non ci sono le zanzare! Tuttavia non so di preciso come siano le condizioni di luce in questo periodo dell’anno. Ma, data la vicinanza, non è disdegnabile un’uscita “di prova” a ottobre inoltrato.

Orario
Ovviamente dipende dalla stagione. In estate posso dire che l’orario migliore è dalle 19.00 in poi: la luce è radente e i contrasti di colore sono eccezionali. Potrebbe effettivamente essere interessante anche assistere all’alba: il sole dovrebbe sorgere alle spalle dell’Averau, e quindi colorando di rosa il Sass di Stria e il Lagazuoi. Forse anche la Rozes. Da valutare seriamente anche questa possibilità.

Attrezzatura
Viste le ridotte dimensioni del lago, consiglio vivamente un grandangolo anche spinto. Le composizioni sono forzate, in quanto mancano primi piani importanti e ci si deve arrangiare con quello che si ha (qualche roccia, un paio di tronchi, dei ciuffi d’erba). Consiglio anche un buon tele con, possibilmente, lunghezza focale equivalente di 400mm, in quanto è possibile sfruttare il gioco di nuvole, luci ed ombre sulle pareti delle montagne. Oltre a ciò, ovviamente filtri digradanti neutri, magari qualche ND per appiattire l’acqua se è troppo increspata, telecomando e livella a bolla. In virtù del fatto che il lago è relativamente vicino al Passo Falzarego, consiglio di viaggiare leggeri: già con l’attrezzatura fotografica si possono raggiungere diversi kg, quindi eviterei di portare ulteriore peso.

Per concludere
Insomma, seppure piccolo, il Lago Limedes può offrire spunti fotografici estremamente interessanti, soprattutto se la luce è quella giusta e le condizioni climatiche lo permettono. La vicinanza al Passo Falzarego, poi, la rende una meta velocemente raggiungibile, anche solo per un picnic domenicale – ma occhio alle zanzare!
Altre foto del Lago di Limides alla mia pagina Flickr.

VOTO 8

Annunci

4 Risposte to “Lago di Limides (o Limedes)”

  1. sushi Says:

    ne voglio una con il voto 4 o meno.

  2. Enrico Grotto Says:

    Ciao Marco!!
    Bel post ricco di info!! vorrei precisare che per me il periodo migliore è proprio quello autunnale, quando la luce sulla tofana è ancora abbastanza laterale, l’aria più limpida e i colori…beh tutt’altro!! Vedrai…

  3. Francesco Says:

    Unico appunto: il sentiero ha cambiato numero, ora è il 419. Per il resto concordo in tutto

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: